Eurogruppo:Mediatore Ue apre indagine su trasparenza operato

O'Reilly, per i cittadini è difficile monitorarne decisioni

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 14 MAG - Le decisioni prese dall'Eurogruppo e alle commissioni che ne preparano il lavoro non sono abbastanza trasparenti ed è "estremamente difficile per i cittadini monitorare la governance dell'Eurozona". Così il Mediatore europeo, Emily O'Reilly, ha giustificato l'apertura di un'indagine sul tema, che vorrebbe garantire un accesso più trasparente ai documenti prodotti in particolare dal Gruppo di lavoro per l'Eurogruppo (Ewg), la Commissione economica e finanziaria (Efc) e la Commissione politica ed economica (Epc).

"Una delle questioni di maggior rilievo riguarda la trasparenza dei corpi coinvolti nella preparazione degli incontri dell'Eurogruppo", scrive O'Reilly in una lettera indirizzata al presidente dell'Eurogruppo, Mario Centeno. "La crisi finanziaria ha mostrato l'impatto che hanno le decisioni dell'Eurogruppo sulle vite di milioni di cittadini. Che aumenterà con l'introduzione di un bilancio dell'Eurozona - ha dichiarato il Mediatore - voglio dare ai cittadini una traccia visibile da seguire quando sono prese le decisioni Ue da parte dei ministri nazionali, e su quali basi". O'Reilly ha chiesto a Centeno di rispondere alla sua lettera entro il 15 luglio. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: