Percorso:ANSA > Europa > Economia e lavoro > Lavoro: intesa 28 su diritti atipici e sostanze cancerogene

Lavoro: intesa 28 su diritti atipici e sostanze cancerogene

Cominardi,avevamo più aspettative,capitale umano stride bilancio

06 dicembre, 19:38
(ANSA) - BRUXELLES, 6 DIC - Intesa dei 28 al Consiglio lavoro sulla revisione della direttiva Ue sulle sostanze cancerogene e l'accesso alla protezione sociale da parte dei lavoratori atipici e subordinati. La prima vede una stretta sull'esposizione a 5 agenti chimici cancerogeni (cadmio, berillio, arsenico, formaldeide e metilene) che, secondo le stime, dovrebbe tutelare oltre 1 milione di lavoratori ed evitare 22mila casi di malattia. Il secondo accordo invece riguarda una raccomandazione che chiede per tutti i lavoratori assunti con contratti non tradizionali un'adeguata sicurezza sociale con pensione, malattia, maternità, disoccupazione. "Avremmo voluto qualcosa di più", soprattutto sulla direttiva sulle sostanze cancerogene, "avevamo ulteriori aspettative" così come sull'Autorità europea per il lavoro, ha dichiarato al termine della riunione dei 28 il sottosegretario al lavoro Claudio Cominardi. Tra gli altri temi in discussione al Consiglio lavoro, la parte sociale del semestre europeo: "la pensiamo allo stesso modo rispetto alla Commissione Ue sulla necessità di maggiori investimenti in infrastrutture e capitale umano, ma questo rischia di stridere un po' rispetto ai vincoli di bilancio", ha sottolineato il sottosegretario, "perché noi investiamo proprio in infrastrutture e capitale umano, quindi questa cosa la abbiamo voluta evidenziare ma con tutta la cautela del caso". Il reddito di cittadinanza, ha riferito Cominardi, non è stato tra gli argomenti sollevati né discussi in bilaterali, essendo già stato trattato dal vicepremier Luigi Di Maio la scorsa settimana con la commissaria Marianne Thyssen.

(ANSA).


(Segui ANSA Europa su Facebook e  Twitter)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA