Percorso:ANSA > Europa > Consumi e consumatori > Consumi e pil procapite, Italia resta poco sotto media Ue

Consumi e pil procapite, Italia resta poco sotto media Ue

Aumento 1 punto consumi. Situazione 2017 stabile rispetto a 2016

19 giugno, 13:41
(ANSA) - BRUXELLES, 19 GIU - Resta stabile il quadro Eurostat dei consumi e del pil procapite nell'Ue e in Italia nel 2017 rispetto a 2016 e 2015. Il Paese si conferma appena sotto la media Ue per entrambi gli indicatori all'11/a e 12/a posizione: con un leggerissimo aumento nei consumi di 1 punto, passando da 97 a 98 con la media Ue pari a 100 e quella dell'eurozona a 105, e con un pil procapite di 96, invariato (era 95 nel 2015). Sul fronte dei consumi, l'Italia resta nella fascia 0-10% sotto la media Ue con Irlanda e Cipro, meglio di Spagna e Portogallo (da 10% a 20% sotto la media Ue), e di Grecia, Malta o Polonia (tra 20%-25%). Come ogni anno, il Lussemburgo è invece il Paese con consumi e pil record, rispettivamente sopra il 30% della media Ue (130) e 2,5 volte la media Ue (253 punti), anche se entrambi in calo rispetto al 2016 (132 e 267). La Germania resta seconda, con 122 punti per i consumi e 123 per il pil (invariati).

Seguono Austria, Gran Bretagna, Finlandia, Belgio, Danimarca, Olanda, Francia, Svezia. Maglia nera resta la Bulgaria (55 e 49), mentre migliora la Romania che supera l'Ungheria. (ANSA).


(Segui ANSA Europa su Facebook e  Twitter)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA