Percorso:ANSA > Europa > Ambiente ed energia > Polonia attacca giudice italiano Corte Ue 'difensore'foresta

Polonia attacca giudice italiano Corte Ue 'difensore'foresta

Secondo Varsavia Antonio Tizzano non ha dimostrato imparzialità

03 ottobre, 18:45
(ANSA) - BRUXELLES, 3 OTT - La Polonia ha chiesto la ricusazione del giudice della Corte di giustizia Ue, l'italiano Antonio Tizzano (vicepresidente della Corte), dal procedimento che vede opposte Varsavia e l'Ue sul programma di disboscamento della foresta di Białowieża. "Non ha dimostrato imparzialità", indicano fonti diplomatiche polacche, riferendosi alla vicenda che ha visto la Commissione europea chiedere ai giudici di infliggere alla Polonia multe immediate perché Varsavia non sta rispettando l'ordinanza approvata in luglio dalla Corte per il blocco provvisorio del piano di sfruttamento della Białowieża, una tra le ultime foreste vergini dell'Europa, patrimonio Unesco e sito protetto Natura 2000. Secondo la Polonia, Tizzano avrebbe "suggerito alla Commissione europea" la strategia da seguire. Le autorità di Varsavia hanno anche definito senza valore le immagini satellitari che mostrano la prosecuzione del disboscamento, presentate dalla Commissione europea come prova per chiedere l'applicazione immediata delle multe. "Il programma continua per motivi di sicurezza pubblica, come permesso dall'ordinanza", conclude la fonte. I motivi di sicurezza pubblica riguardano l'infestazione di un coleottero, che metterebbe a rischio la tenuta degli alberi e l'incolumità delle persone in una parte della foresta. (ANSA).


(Segui ANSA Europa su Facebook e  Twitter)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA