Di Stefano, serve più trasparenza decisioni Consiglio Ue

Il Sottosegretario agli Esteri sarà domani a Bruxelles

Redazione ANSA ROMA

ROMA - Il Sottosegretario agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale Manlio Di Stefano sarà domani a Bruxelles per presentare il nuovo meccanismo di trasparenza adottato dalla Rappresentanza Permanente italiana presso l'Unione Europea nei suoi incontri con i portatori di interessi.

Si tratta di un'iniziativa pensata dall'organizzazione non governativa 'The Good Lobby' e raccolta dal ministro Luigi Di Maio, dal Sottosegretario Manlio Di Stefano e dal Segretario Generale Elisabetta Belloni.

Dal primo febbraio infatti la Rappresentanza permanente italiana presso l'Unione europea - che rappresenta gli interessi dell'Italia presso il Consiglio dell'Unione Europea - ha adottato un provvedimento che prevede, per i suoi vertici, l'obbligo di incontrare solo lobbisti iscritti al registro della trasparenza delle Istituzioni europee e di pubblicare sul sito della rappresentanza l'agenda degli incontri con i portatori di interessi.

"In un'Europa dove la trasparenza spesso lascia a desiderare l'Italia vuole distinguersi", ha detto il Sottosegretario Di Stefano. "L'auspicio è che anche altri Paesi possano presto fare lo stesso", ha aggiunto. ""Altre iniziative più ampie sono in cantiere al fine di ottenere maggiore trasparenza nei processi decisionali del Consiglio dell'Unione Europea", ha concluso.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: