Migrante morto: Ue, fiducia in indagini autorità Italia

Profondo rammarico per questi incidenti

Redazione ANSA

BRUXELLES - "Siamo al corrente delle notizie della morte di un cittadino georgiano detenuto per il rimpatrio dall'Italia. Ci rammarichiamo profondamente per questi tragici incidenti. Siamo fiduciosi che le autorità italiane indagheranno e garantiranno il seguito appropriato". Così un portavoce della Commissione europea all'ANSA sulla morte del cittadino georgiano Vakhtang Enukidze, detenuto nel Cpr di Gradisca (Gorizia). 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: