Puigdemont, intendo tornare molto presto in Catalogna

Sassoli, Puigdemont e Comin siedono al Parlamento Ue con pieni diritti

Redazione ANSA

STRASBURGO  - "In Catalogna intendo tornare molto molto presto, molto rapidamente". Lo ha annunciato oggi l'eurodeputato Carles Puigdemont conversando con i giornalisti oggi a Strasburgo. "L'immunità non si fermi ai Pirenei", ha precisato. L'ex presidente catalano si è auto-esiliato in Belgio a fine 2017, all'indomani del tentativo di secessione. Il 20 dicembre ha vinto la sua battaglia entrando al Parlamento Ue per ricevere l'accredito come eurodeputato insieme al collega Toni Comin. La svolta dopo la sentenza della Corte di giustizia Ue.

"Io non ho scartato l'ipotesi di recarmi in Spagna, perché se l'immunità vale per tutti gli eurodeputati su tutto il territorio europeo, e non mi pare che la Spagna non sia in Ue e le norme vanno rispettate, allora è chiaro che la Spagna deve rispettare la nostra immunità" ha ribadito Puigdemont . "Ecco perché non lo escludo e confido nel fatto che la Spagna si comporti come membro a pieno diritto dell'Ue", ha aggiunto.

"La prima cosa che faremo come eurodeputati" in un eventuale viaggio in Spagna "è andare a trovare i prigionieri politici, questa è la prima cosa che vorremmo poter fare, per considerare il territorio spagnolo parte della Ue", ha poi precisato Puigdemont.

"In seguito alla sentenza della corte di giustizia dell'Ue del 19 dicembre 2019 il parlamento europeo prende atto dell'elezione a membri del Parlamento per la Spagna di Puigdemont, Oriol e Junqueras con effetto dal 2 luglio 2019. Tenuto conto della decisione della Junta electoral central del 3 gennaio 2020 e a seguito della decisione del tribunale supremo del 9 gennaio 2020 il Parlamento constata la vacanza del seggio di Junqueras con effetto dal 3 gennaio 2020 conformemente al nostro regolamento". Così è intervenuto il presidente del Parlamento Europeo David Sassoli.

"A norma dell'articolo 3 paragrafo 2 del regolamento, fin tanto che i loro poteri non siano stati verificati o non si sia deciso in merito a eventuali contestazioni gli onorevoli Puigdemont e Comin siedono con pieni diritti nel Parlamento europeo e nei suoi organi pur che abbiano preventivamente dichiarato di non ricoprire alcuna carica incompatibile con quella di deputato al parlamento europeo", ha precisato Sassoli aggiungendo che "Puigdemont e Comin siedono con i deputati non iscritti".

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: