Brexit: Ue, Londra approvi accordo prima possibile

Conte, rassicuro italiani, ho lavorato per loro

Redazione ANSA

BRUXELLES - "Mi congratulo con Boris Johnson e mi aspetto che il Parlamento britannico ratifichi il prima possibile l'accordo" negoziato sulla Brexit: lo ha detto il presidente del Consiglio Ue Charles Michel. La Ue "è pronta a discutere gli aspetti operativi" delle relazioni future, ha aggiunto, a margine del vertice Ue. Sulla Brexit "il Consiglio europeo ribadisce il suo impegno ad un ritiro ordinato sulla base dell'Accordo di recesso ed invita ad una ratifica puntuale, e ad una sua attuazione efficace", si legge nelle conclusioni approvate oggi dai 27 leader Ue. Il Consiglio europeo "riconferma il suo desiderio di stabilire una relazione futura la più stretta possibile col Regno Unito, in linea con la dichiarazione politica e nel rispetto delle linee guida e le dichiarazioni del Consiglio europeo".

Il tempo per il negoziato sulla partnership col Regno Unito a disposizione "è una vera sfida, ci dobbiamo mettere al lavoro al più presto possibile, ma trarremo il massimo dal minimo" per arrivare ad "una relazione senza precedenti". Questa non è la fine di qualcosa, ma è l'inizio di eccellenti relazioni tra buoni vicini", ha detto la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen al termine del vertice. "Stamani mi sono congratulato con Boris Johnson per la sua chiara vittoria. Ci aspettiamo che il Parlamento britannico voti l'Accordo" di recesso "al più presto. Siamo pronti ad iniziare la prossima fase". Così il presidente del Consiglio europeo Charles Michel.

I cittadini italiani in Gran Bretagna "vanno rassicurati perché abbiamo già lavorato con loro costantemente. Ci eravamo già preparati per tutelarli a pieno nella prospettiva 'no deal', adesso si prospetta una Brexit ordinata", sottolineato il premier Giuseppe Conte, a margine dell'Eurosummit. "Noi abbiamo lavorato con Barnier che è il negoziatore per l'Ue" e garantisce una "continuità molto importante per avere ottimi risultati. Lui ha recepito tutte le istanze di tutela delle nostre imprese e della nostra comunità".

"Vorrei congratularmi con Boris Johnson per la sua schiacciante vittoria elettorale, 'chapeau', è riuscito a convincere tanti elettori, ora ha un mandato forte, siamo contenti che ci sia un risultato chiaro", ha detto la cancelliera tedesca Angela Merkel. Dopo il voto nel Regno Unito, "possiamo passare ai negoziati su un futuro accordo di libero scambio, che saranno complicati", ha aggiunto Merkel. Dopo la Brexit il Regno Unito "non farà più parte del mercato unico" europeo e dunque sarà un "concorrente alle nostre porte", ha continuato la cancelliera nel corso della conferenza stampa a fine Consiglio europeo. "Questo concorrente - ha aggiunto - potrebbe anche ispirarci ad essere più veloci nelle nostre decisioni".

"Il Regno Unito resta un paese amico, alleato e un partner vicino. Se puntiamo ad un accordo commerciale ambizioso, abbiamo bisogno di un'ambiziosa convergenza delle regole", è stata la linea del presidente francese Emmanuel Macron. "Merkel ha ragione quando parla di un concorrente riferendosi al Regno Unito, ma che non sia sleale - ha precisato Macron -, più siamo leali tra noi più la relazione è integrata".

"I tempi" per le prossime tappe della Brexit "sono davvero strettissimi", ha sottolineato il primo ministro irlandese Leo Varadkar. "Vogliamo avere un accordo di libero scambio con il Regno Unito", ha proseguito Varadkar, "ma sulla base di una parità di condizioni", con il rispetto di "standard minimi" comuni. Durante i negoziati sulla Brexit, ha aggiunto Varadkar, "gli Stati membri sono rimasti uniti. C'è stata un'enorme solidarietà, soprattutto nei confronti dell'Irlanda, ma questa nuova fase" negoziale "sarà differente perché i nostri interessi sono diversi. Dobbiamo restare uniti e solidali, ed è quello che faremo". Dopo il 31 gennaio, ha sottolineato Varadkar, "entreremo in una nuova fase importante, che definirà le future relazioni tra l'Ue e il Regno Unito".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: