Venezia: Ue, monitoriamo situazione, pronti ad aiutare

Per ora nessuna richiesta inviata a Bruxelles da autorità Italia

Redazione ANSA

BRUXELLES - "Stiamo monitorando attentamente la situazione dopo le alluvioni a Venezia, l'Unione europea è pronta ad aiutare" il governo italiano nel rispondere all'emergenza attraverso l'attivazione del meccanismo di protezione civile europeo. Lo riferisce un portavoce della Commissione Ue, sottolineando che, "per il momento", l'esecutivo non ha ancora ricevuto alcuna richiesta ufficiale da parte delle autorità italiane.

Finora nessuna domanda è stata inviata a Bruxelles nemmeno per quanto riguarda l'attivazione del Fondo europeo di solidarietà. Lo Stato colpito da una catastrofe naturale ha infatti fino a dodici settimane per fare la richiesta. Lo Stato deve stimare i danni diretti totali provocati dalla catastrofe naturale e il loro impatto sulla popolazione, sull'economia e sull'ambiente. Una volta inviata la domanda, la procedura di assegnazione dell'aiuto economico, seguita da una procedura di bilancio, può durare diversi mesi. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: