Nomine: fonti Ue, Consiglio decide nuovi passi dopo lettera Londra

Obiettivo von der Leyen resta insediamento

Redazione ANSA

BRUXELLES - "Sarà ora il Consiglio dell'Ue a decidere sui prossimi passi da muovere", dopo la risposta di ieri sera del Regno Unito alla presidente eletta Ursula von der Leyen, in cui esprime la decisione di non voler indicare un candidato commissario, in osservanza alle indicazioni del periodo pre-elettorale. Lo spiegano fonti Ue all'ANSA, evidenziando che Londra ha espresso comunque la volontà di non intralciare il funzionamento istituzionale dell'Unione e di essere pronta a collaborare.

"Stiamo analizzando nel dettaglio la posizione del Regno Unito e valutando tutte le possibili opzioni, per decidere quali saranno i prossimi passi per gestire questa situazione che è complessa e senza precedenti legali. L'obiettivo della presidente eletta Ursula von der Leyen resta l'insediamento il primo di dicembre, e lavora con le altre istituzioni europee per raggiungerlo". Così la vice portavoce della Commissione europea entrante, Dana Spinant, che conferma l'arrivo della lettera da Londra.

"Stiamo analizzando nel dettaglio la posizione del Regno Unito e valutando tutte le possibili opzioni, per decidere quali saranno i prossimi passi per gestire questa situazione che è complessa e senza precedenti legali. L'obiettivo della presidente eletta Ursula von der Leyen resta l'insediamento il primo di dicembre, e lavora con le altre istituzioni europee per raggiungerlo", ha detto la vice portavoce della Commissione europea entrante, Dana Spinant, che conferma l'arrivo della lettera da Londra.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: