Manovra: Conte, se Ue ci chiede chiarimenti li daremo

Siria: con leader Ue valuteremo passi utili

Redazione ANSA

BRUXELLES - "Se ci saranno richieste di chiarimenti daremo chiarimenti, siamo molto sereni su questo": lo ha detto il premier Giuseppe Conte rispondendo a chi gli chiedeva cosa succederà se Bruxelles chiederà chiarimenti sulla manovra.

"Stiamo lavorando - ha proseguito Conte - e confido che già lunedì potremo avere un decreto legge sul terremoto che possa completare il piano di interventi per le comunità terremotate che hanno subito gli effetti del terremoto".

 "Valuteremo ora con tutti i leader dell'Ue le iniziative utili per raggiungere e perseguire un processo politico e pacifico senza opzioni militari" per risolvere la crici in Siria. Lo ha dichiarato il premier Giuseppe Conte entrando al vertice europeo a Bruxelles.

Nel colloquio con il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, ho ribadito "il fermo e risoluto invito dell'Italia ad interrompere questa iniziativa militare, gli ho chiesto di ritirare le truppe e farle rientrare sul territorio turco. Riteniamo che questa sia la soluzione". Lo ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte a Bruxelles. "Questa iniziativa (turca) rischia di destabilizzare un territorio e una comunità già provata" e di creare "ulteriori sofferenze ai curdi e ai siriani", ha aggiunto.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: