Sassoli, sollievo per rilascio regista ucraino Sentsov

'Spero di incontrarlo presto e consegnarli il premio Sakharov'

Redazione ANSA

BRUXELLES - "Ho appreso con sollievo e profonda gioia la notizia della liberazione del regista ucraino Oleg Sentsov. Si è opposto all'ingiustizia con dignità, difendendo la democrazia e i diritti umani". Così su Twitter il presidente del Parlamento europeo David Sassoli. Spero di incontrarlo presto e consegnargli il premio Sacharov 2018", aggiunge Sassoli.

"Finalmente! Il rilascio di Oleg Sentsov e dei marinai ucraini mi riempiono di sollievo. Ribadisco il mio appello alla Russia a liberare tutti i prigionieri politici e a rispettare l'integrità territoriale dell'Ucraina", ha twittato il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk.

Con lo scambio di prigionieri tra Ucraina e Russia "finalmente Oleg Sentsov, Pavlo Hryb, Edem Bekirov, i 24 marinai ucraini catturati e altri, il cui rilascio l'Ue ha richiesto così tante volte, sono liberi e rientrati nel loro paese. La loro liberazione testimonia il lavoro e la determinazione di coloro - società civile, attivisti ed esperti legali - che hanno lavorato per questo risultato". Lo afferma l'Alto rappresentante Ue Federica Mogherini. "L'Unione europea si aspetta che tutte le parti prendano spunto da questo slancio", conclude.

"Lo scambio di 70 prigionieri tra la Russia e l'Ucraina è una buona notizia ed è un passo nella giusta direzione, verso il dialogo e la distensione. Spero che questo gesto rappresenti un punto di svolta per la normalizzazione delle relazioni tra questi due paesi". Così il ministro degli esteri spagnolo, Josep Borrell Fontelles, designato a succedere a Federica Mogherini nella carica di Alto rappresentante Ue per la politica estera e di sicurezza.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: