Notre Dame: Juncker, "è ferita della Francia e dell'Europa"

Tajani, Parlamento Ue raccoglierà offerte. Tusk, siamo tutti Parigi

Redazione ANSA

BRUXELLES - "Ieri è stata giornata terribile per tutti coloro che amano la Francia e amano Parigi, che non è una città neutra, è un luogo dove tutti vogliamo innamorarsi di nuovo. E' una tragedia della vita dei francesi, non solo dell'architettura. Dopo ieri ci sentiamo orfani e vogliamo mostrare simpatia della Commissione, è stata una ferita per la Francia e per l'Europa, per Parigi e noi tutti siamo estremamente solidali". Lo ha detto il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, alla seduta plenaria del Parlamento europeo a Strasburgo.

"Notre Dame è stata la prima cattedrale della mia vita quando abitavo a Parigi, quindi da ex parigino, da italiano ed europeo il mio cuore è ferito come quello di tutti, dopo quello che è accaduto ieri a Parigi. Siamo vicini ai francesi, vicini alla Francia, quello che è successo non è una ferita che si rimarginerà rapidamente, bisogna impegnarsi tutti insieme". Lo ha detto il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani oggi al Parlamento europeo a Strasburgo. "Un deputato mi ha proposto di raccogliere del denaro oggi quindi metteremo fuori dalla plenaria una scatola per queste offerte" e "potremo metterci quello che guadagniamo oggi per lanciare un messaggio di solidarietà, positivo del Parlamento europeo", ha aggiunto. "Coraggio ai pompieri che fanno di tutto per domare l'incendio a Notre-Dame di Parigi, simbolo della Francia e di cui noi europei siamo tutti fieri", aveva scritto ieri sera su Twitter Tajani.

"Vorrei esprimere solidarietà per tutta la Francia vista la tragedia di Parigi. Parlo non solo come presidente del Consiglio europeo ma anche come cittadino di Danzica, distrutta al 90% e poi ricostruita. Anche voi ricostruirete la vostra cattedrale": lo ha detto Donald Tusk davanti alla plenaria del Parlamento europeo. "Spero che tutti possano partecipare a questo compito - ha aggiunto -, i francesi potrebbero senz'altro fare da soli ma qui c'è in gioco qualcosa di più dell'aiuto materiale". "Notre-Dame di Parigi è Notre-Dame di tutta l'Europa. Oggi siamo tutti con Parigi", aveva scritto ieri sera Tusk in un tweet. 

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: