Libia: per Tajani "serve stabilità" se no rischio migrazioni

"Instabilità Libia è dell'intero territorio"

Redazione ANSA

PERUGIA, 13 APR - Sulla Libia "serve stabilità". A dirlo è il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani. Secondo il quale "l'instabilità della Libia significa instabilità dell'intero territorio e non solo del nord Africa ma anche di quella sud sahariana e il rischio è che ci siano nuovi flussi migratori". Oggi a Perugia per partecipare ad un congresso di Forza Italia, Tajani a margine del suo intervento ha ricordato che per la Libia "è stato lanciato un appello alle parti perché ci sia un cessate il fuoco perché ci sono anche tanti soldati bambini".

"Su questa questione - ha aggiunto - ho incontrato a Bruxelles il rappresentante delle Nazioni Unite che si occupa dei bambini in guerra".
Per Tajani "bisogna intervenire in Africa e non solo in Italia perché non basta chiudere i porti e rimandare indietro 30 immigrati". "Quello che succede in Libia - ha sottolineato - è stato sottovalutato dal Governo italiano con l'Italia che non è riuscita a svolgere il suo ruolo e con la Francia che sta prevalendo con i suoi interessi". 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: