Servizio esterno Ue proporrà chiusura missione Sophia

E nascita operazione per addestramento guardia costiera libica

Redazione ANSA

BRUXELLES - Il servizio per l'azione esterna dell'Ue (Seae) guidato da Federica Mogherini proporrà lunedì prossimo agli ambasciatori dei 28 la chiusura definitiva dell'operazione antiscafisti Sophia. A quanto si apprende, in un documento distribuito ai 28 il Seae mette sul tavolo anche la possibile nascita di una nuova missione non esecutiva finalizzata esclusivamente all'addestramento della guardia costiera libica.

La decisione di proporre la chiusura di Sophia, il cui comando è sempre stato in mano all'Italia, arriva dopo mesi di riflessioni e discussioni sulla modifica delle modalità di sbarco dei migranti salvati in mare dalle unità partecipanti all'operazione, finora approdati tutti in Italia. Nonostante i tanti tentativi messi in atto, le posizioni mantenute dei singoli Paesi non hanno consentito di trovare una soluzione di compromesso. Il mandato affidato alla missione EunavforMed, lanciata nel giugno del 2015 dal Consiglio Esteri Ue e prorogata più volte, è quello di combattere attività criminali nel Mediterraneo centrale, in primo luogo il traffico di esseri umani e di armi. Ma anche quello di procedere all'addestramento della guardia costiera libica.

Le modalità operative della missione hanno inoltre da sempre previsto che fosse l'Italia a farsi carico di tutti i migranti soccorsi. Un'attività che non rientra nei suoi compiti 'istituzionali' ma che le unità navali partecipanti sono tenute a svolgere in base a quanto previsto dalle normative internazionali. Il governo italiano ha quindi chiesto ai partner europei, a partire dall'estate scorsa, che questa disposizione venisse modificata, condizione ritenuta essenziale per portare avanti la missione. Ma da allora nessun passo in avanti è stato fatto in questa direzione e all'Alto rappresentate Ue non è rimasto che prenderne atto proponendone la chiusura con un documento che lunedì prossimo sarà sul tavolo del Comitato politico e di sicurezza dell'Ue (Cops).

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: