Industrie alimentari Ue chiedono stop a etichette 'nazionali'

FoodDrinkEurope, in prossima legislatura evitare frammentazione

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - Tutelare il mercato interno dei prodotti alimentari fermando la proliferazione di schemi di etichettatura nazionali (come semafori e origine), evitare la ri-nazionalizzazione degli aiuti diretti della politica agricola comune e negoziare un periodo di transizione lungo per la Brexit. Sono alcune delle priorità dell'industria alimentare dell'Ue, contenute in un rapporto dell'organizzazione di rappresentanza del settore FoodDrinkEurope sulla prossima legislatura Ue (2019-2024). Il documento incoraggia i legislatori a dare maggiore risalto al settore alimentare anche nell'architettura delle istituzioni, con la creazione di una direzione generale per l'alimentazione nella Commissione europea e un intergruppo dedicato all'alimentazione nel Parlamento europeo.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."