Mediatore Ue insiste, nomina Selmayr non ha seguito regole

Decisione definitiva. Ma Commissione respinge di nuovo le accuse

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - Il Mediatore Ue ribadisce che la controversa nomina del segretario generale della Commissione, il tedesco Martin Selmayr, non abbia seguito le regole previste e rappresenti quindi un caso di cattiva amministrazione. E' la decisione finale dell'Ombudsman dopo aver studiato le repliche ricevute da parte dell'esecutivo comunitario al rapporto di inizio settembre. Il mediatore Emily O'Reilly ricorda che, sulla base del suo rapporto, a dicembre scorso il Parlamento Ue aveva approvato una risoluzione che chiedeva a Selmayr di dimettersi. Da parte sua anche la Commissione Ue ribadisce oggi che la procedura di nomina del nuovo Segretario generale "ha rispettato tutte le regole applicabili" e si rammarica che il mediatore non abbia tenuto in considerazione i chiarimenti inviati.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: