Ogm: scienziati Ue, aggiornare norme in base a nuove tecniche

Consulenti scientifici Commissione, ora prodotti più sicuri

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - La direttiva Ue sugli ogm dovrebbe essere rivista e aggiornata per "riflettere lo stato attuale delle conoscenze ed evidenze scientifiche". E' il parere dell'organismo di consulenza scientifica della Commissione europea (Scientific Advisory Mechanism, Sam) sulla sentenza della Corte di giustizia Ue che lo scorso luglio ha equiparato la procedura di autorizzazione dei prodotti delle nuove tecniche di incrocio e selezione genetica per le piante a quella degli ogm. Si tratta di tecniche affermatesi dopo il 2001, anche molto diverse tra loro, per comodità definite di 'editing del genoma'.

I prodotti realizzati con queste tecniche, secondo il Sam, "sono potenzialmente più sicuri rispetto ai prodotti di mutagenesi casuale". "Come scienziato - ha dichiarato il commissario Ue Vytenis Andriukaitis - vedo un grande merito nel tenere il passo con le innovazioni, per questo incoraggio una discussione su come noi, in quanto società, vogliamo andare avanti con questioni come l'editing genetico".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."