Percorso:ANSA > Europa > Altre news > Merkel: 'Nazionalismi e egoismi non devono risorgere'

Merkel: 'Nazionalismi e egoismi non devono risorgere'

'Ue è l'unica chance di un benessere e di una pace duratura'

14 novembre, 12:43
Merkel eTajani Merkel eTajani

STRASBURGO - Nell'Ue "le singole decisioni nazionali e individuali hanno effetti su tutti" e in tal senso "la stabilità finanziaria che sta alla base della valuta unica può funzionare solo quando ogni singolo Paese membro rispetta le proprie responsabilità per la stabilità finanziaria". Lo ha detto la cancelliera tedesca Angela Merkel intervenendo davanti alla plenaria del Parlamento europeo. "La solidarietà - ha aggiunto - va di pari passo con la responsabilità verso i membri di tutta la comunità".

 

"Sulla questione delle migrazioni - ha detto ancora la Merkel - l'Europa non è ancora così unita come avrei voluto". "E' un tema centrale che riguarda i rapporti con il nostro vicinato, dobbiamo trovare percorsi comuni e rinunciare ad un pezzettino di sovranità nazionale per poter fare qualcosa insieme in comune", ha aggiunto.

 

"I nazionalismi e gli egoismi non devono avere più possibilità di risorgere in Europa", ha detto ancora la cancelliera tedesca Angela Merkel riscuotendo un grande applauso dalla plenaria del Parlamento europeo. "Sono convinto che l'Ue sia la nostra migliore chance per un benessere e una pace durature e sicure", ha aggiunto, ricordando che il centenario della fine della Grande Guerra "deve farci capire cosa succede quando le nazioni non hanno rispetto le une per le altre: per questo non dobbiamo sprecare questa grande chance".

 

"Ci deve essere un esercito europeo", ha anche detto la cancelliera tedesca parlando alla Plenaria del Parlamento Ue a Strasburgo e riscuotendo un applauso. "Non è un esercito contro la Nato, ma può essere un completamento per la Nato, senza mettere in dubbio i rapporti transatlantici", ha aggiunto.

 

La cancelliera tedesca, Angela Merkel, è stata il dodicesimo leader dell'Unione a discutere con i parlamentari europei nella plenaria dell'Eurocamera, in una serie di appuntamenti organizzati con capi di Stato e di governo. Prima del dibattito Merkel ha incontrato il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, per un colloquio bilaterale. "La partecipazione della cancelliera Merkel al dibattito sul futuro dell'Europa con i parlamentari europei si verifica in un momento cruciale", afferma Tajani. "I nostri cittadini chiedono un'Europa più efficace, in grado di rispondere alle loro preoccupazioni. Insieme dobbiamo cambiare la nostra Unione. Abbiamo bisogno di un'Europa più politica che guardi al futuro con una visione chiara. Il miglior antidoto al populismo è quello di ottenere risultati: dalla riforma del sistema di asilo, dal rafforzamento del controllo delle frontiere e dall'investire di più in Africa, per creare posti di lavoro e combattere i cambiamenti climatici".

 


(Segui ANSA Europa su Facebook e  Twitter)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA