Percorso:ANSA > Europa > Altre news > Giornalisti: Tajani, insulti vergognosi da esponenti governo

Giornalisti: Tajani, insulti vergognosi da esponenti governo

Eurodeputato M5s Pedicini lo attacca, 'fa campagna elettorale'

12 novembre, 19:48
Giornalisti: Tajani, insulti vergognosi da esponenti governo Giornalisti: Tajani, insulti vergognosi da esponenti governo

STRASBURGO - "Sono fiero di essere un giornalista e non condivido le vergognose dichiarazioni e gli insulti rivolti ai giornalisti da parte di rappresentanti del governo italiano. Difendo la libertà di stampa di tutta Europa e questo lo faccio come presidente del Parlamento europeo". Lo ha detto Antonio Tajani rispondendo in plenaria a un attacco dell'eurodeputato M5s Piernicola Pedicini. "Negli ultimi mesi - ha detto il parlamentare pentastellato prendendo la parola in aula - lei è presente in tutti i media con dichiarazioni contro il governo. La richiamo a svolgere il suo ruolo regolarmente, non si può fare campagna elettorale. Se lei vuole farla allora si dimetta, scenda da quel piedistallo e faccia campagna elettorale come tutti i deputati di quest'aula".

 

"Le ricordo che il presidente del Parlamento - ha replicato Tajani - è un deputato come gli altri, sono eletto nella mia circoscrizione e sono libero di dire senza violare il mio ruolo. Sono sempre stato imparziale nel svolgere le mie funzioni e lo possono testimoniare anche esponenti del suo gruppo". 

 

 

"Antonio Tajani è in campagna elettorale permanente e sfrutta la prestigiosa carica di Presidente del Parlamento europeo per attaccare tutti i giorni il governo italiano, che è nato da un accordo delle forze politiche che hanno vinto le ultime elezioni italiane. Il suo comportamento contrasta con l'articolo 184 bis del regolamento del Parlamento europeo e gli articoli 1, 2 e 3 del Codice di condotta dei deputati": così l'europarlamentare del Movimento 5 Stelle Piernicola Pedicini si è rivolto ad Antonio Tajani in apertura dei lavori della plenaria di Strasburgo, secondo una nota.

 

"I parlamentari europei non possono trarre alcun vantaggio dal ruolo che ricoprono né dal punto di vista economico che politico. Ecco perché ho fatto un richiamo al regolamento, rivolgendomi a Tajani, che negli ultimi mesi, ha esternato sempre e solo contro il governo italiano. Questo non si può fare. Se Tajani vuole fare campagna elettorale, allora lo invitiamo a dimettersi, scendere dal piedistallo e fare campagna come tutti gli altri parlamentari europei di questa aula", ha concluso Pedicini nella nota. 

 

 

 

 


(Segui ANSA Europa su Facebook e  Twitter)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA