Percorso:ANSA > Europa > Altre news > Ft, voto Italia lezione per Ue, cresce minaccia nuova crisi

Ft, voto Italia lezione per Ue, cresce minaccia nuova crisi

'Se Italia avesse potuto svalutare, avrebbe pil maggiore'

14 marzo, 12:18
(ANSA) - BRUXELLES, 14 MAR - "Il risultato delle elezioni in Italia è una lezione per l'Europa. Gli italiani erano tra i più entusiasti sostenitori del progetto europeo. Cosa non più vera.

La combinazione di malessere economico con l'impotenza politica ha screditato non solo l'elite politica italiana ma anche l'impegno del Paese nell'Ue. Ciò non significa che l'Italia uscirà", ma che "la minaccia di frizioni tra Italia e Ue e di una nuova crisi finanziaria è più grande". Lo scrive Martin Wolf in un lungo commento sul Financial Times.

Per Wolf gli italiani sono "disincantati" perché "la performance economica è stata scadente e i governanti italiani appaiono inefficienti". Una cosa dovuta non solo all'euro, ma "l'Eurozona ha reso le cose peggiori". Prima di tutto, "offre un capro espiatorio ai politici senza scrupoli, che sono felici di sfruttarlo". E poi perché le "le politiche macroeconomiche sono state "inadeguate". "Se il governo italiano fosse stato in grado di perseguire la sua politica tradizionale di svalutazione e inflazione, avrebbe potuto generare un pil maggiore", scrive Wolf. Per cui, conclude, "finché l'Eurozona non riuscirà a generare una prosperità più ampia, resterà vulnerabile alle agitazioni politiche".(ANSA).


(Segui ANSA Europa su Facebook e  Twitter)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA