Percorso:ANSA > Europa > Altre news > 8 marzo: Eurostat, lavoro donne in sanità, scuola e cura

8 marzo: Eurostat, lavoro donne in sanità, scuola e cura

Sono invece prevalentemente maschili lavori nelle costruzioni e legati alla guida

07 marzo, 19:28
8 marzo: Eurostat, lavoro donne in sanità, scuola e cura 8 marzo: Eurostat, lavoro donne in sanità, scuola e cura

ROMA - Sanità, scuola, lavoro di cura in generale, pulizie: sono questi i settori nei quali in Europa la percentuale di personale femminile supera largamente quello maschile mentre restano prevalentemente maschili i settori della metalmeccanica e delle costruzioni oltre al lavoro di ingegnere e di guidatore in generale. Lo scrive l'Eurostat che oggi pubblica una scheda sulle differenze di genere nel lavoro. Nelle prime 20 occupazioni che coprono il 76% dei lavoratori dipendenti nell'Ue - si legge nella scheda - la più alta percentuale di donne si trova nelle occupazioni legate alla cura personale (89% donne), nelle pulizie (84%), impiegati in ufficio (80%), tecnici sanitari (78%) e insegnanti (71%). Ci sono molti più uomini che donne nelle costruzioni (il 97% degli occupati è uomo), nei lavori legati alla guida (96%), tra i lavoratori del metallo (96%) i tecnici delle scienze e dell'ingegneria (83%) e i professionisti delle scienze e dell'ingegneria(74%).

 


(Segui ANSA Europa su Facebook e  Twitter)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA