Percorso:ANSA > Europa > Altre news > Cina: Ue apre anche indagine antisussidi su bici elettriche

Cina: Ue apre anche indagine antisussidi su bici elettriche

Dopo inchiesta antidumping a ottobre. Plauso fabbricanti Ebma

21 dicembre, 17:06
Cina: Ue apre anche indagine antisussidi su bici elettriche Cina: Ue apre anche indagine antisussidi su bici elettriche

BRUXELLES - La Commissione Ue ha aperto un'indagine anti-sussidi sulle bici elettriche provenienti dalla Cina. La procedura è stata formalmente pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell'Ue. La nuova inchiesta fa seguito a quella antidumping aperta lo scorso 20 ottobre. All'origine di entrambe, le denunce dell'Ebma, l'Associazione europea dei produttori di biciclette che rappresenta oltre il 25% della produzione totale Ue di e-bike. "Accogliamo con molto favore la nuova indagine", ha applaudito alla decisione il segretario generale di Ebma Moreno Fioravanti, la cui apertura è arrivata dopo un solo mese dalla denuncia alla Commissione. "Gli esportatori cinesi beneficiano di sussidi massicci da tutti gli organi di governo in Cina, che hanno incoraggiato sovraccapacità enormi", ha affermato Fioravanti, e per questo "alcuni produttori di bici elettriche europei sono recentemente falliti a causa della concorrenza sleale cinese". Secondo l'Ebma, a rischio ci sono circa 90mila posti di lavoro e 800 pmi europee.

 


(Segui ANSA Europa su Facebook e  Twitter)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA