Percorso:ANSA > Europa > Altre news > Paolo Alli presidente assemblea Nato, ultimo italiano nel'61

Paolo Alli presidente assemblea Nato, ultimo italiano nel'61

Soddisfazione Farnesina per importante riconoscimento

21 novembre, 16:14
Paolo Alli presidente assemblea Nato, ultimo italiano nel'61 Paolo Alli presidente assemblea Nato, ultimo italiano nel'61

ROMA - Paolo Alli, deputato dell'area popolare (Ncd-Udc) è stato eletto oggi Presidente dell'Assemblea Parlamentare della Nato (AP NATO), al termine della sua sessione annuale che si è tenuta ad Istanbul. L'Italia non ricopriva il prestigioso incarico dal lontano 1961. L'Assemblea, istituita nel 1955, è un organo indipendente dalla NATO, composto da 257 delegati, membri dei Parlamenti nazionali dei 28 Alleati, incaricato di creare un legame tra l'Alleanza e i Parlamenti nazionali a sostegno delle politiche di sicurezza transatlantiche. Paolo Alli,che ricopriva finora la carica di vicepresidente dell'AP NATO, è stato designato dal gruppo politico dei conservatori e cristiano-democratici cui spetta per rotazione la scelta del nuovo presidente, prevalendo sulla candidata francese, Nicole Ameline (Ump). Alla Presidenza dell'Assemblea, Alli succede all'americano Michael R. Turner.

 

La sua elezione - si legge in una nota della Farnesina - rappresenta il riconoscimento del forte apprezzamento e del prestigio che Alli ha acquisito fra i colleghi parlamentari atlantici grazie alla sua azione in questi anni, del ruolo attivo della delegazione parlamentare italiana nell'Assemblea e dell'importante contributo dell'Italia alle attività Nato in ogni campo. La Farnesina e la sua rete diplomatica hanno svolto una decisa azione a sostegno della candidatura - conclude la nota - attraverso un efficace lavoro di squadra che ha coinvolto la delegazione parlamentare italiana presso l'AP NATO, presieduta da Andrea Manciulli.

 


(Segui ANSA Europa su Facebook e  Twitter)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA