Piemonte, 7 milioni per sostegno all'internazionalizzazione delle pmi

Una misura cofinanziata dal Fondo europeo per lo sviluppo regionale

Redazione ANSA

TORINO - E' aperto da ieri (27 dicembre) lo sportello per presentare le domande per il bando regionale 'Empowerment internazionale', la misura a sostegno delle pmi piemontesi che intendono rafforzarsi sui mercati esteri. Finanziato con 7 milioni di euro attraverso le risorse del Piano operativo del Fondo europeo per lo sviluppo regionale (Fesr) 2014-2020, il fondo sostiene interventi di importo minimo progettuale pari a 50mila euro, con la possibilità di sostenerne una quota consistente (fino al 70% del piano di spesa approvato e fino a un massimo di 700mila euro) con finanziamento a tasso zero. Al contributo regionale sono ammesse le iniziative che permettano all'impresa di proporsi sui mercati internazionali con un'offerta e una presenza più competitiva, di conferire maggior valore aggiunto ai prodotti e ai servizi proposti, di strutturarsi ed acquisire più esperienza all'estero.

"Sono stati significativi in quest'ultimo anno i numeri delle attività per il sostegno all'export e l'attrazione di investimenti - commenta l'assessore alle Attività Produttive, Giuseppina De Santis - Nell'ambito dei Progetti Integrati di Filiera finanziati con il Por Fesr sono stati concessi contributi a oltre 800 aziende. Sempre grazie ai fondi comunitari, nel corso del 2018 sono state avviate le misure per l'erogazione di voucher fiere all'estero, grazie alle quali 780 imprese hanno partecipato al bando del valore di 1,5 milioni di euro. L'iniziativa che si avvia da oggi (ieri, ndr) rappresenta un'ulteriore opportunità di consolidare i percorsi di internazionalizzazione".

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."