Scuola: scambi Italia-Croazia per rafforzare economia 'blu'

Nel quadro programma Interreg, coinvolti 7 istituti in Marche e Fvg

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - Integrare i sistemi d'istruzione tecnica italiani e croati per rendere più competitivo il settore dell'economia "blu" sulle due sponde dell'Adriatico. Questo l'obiettivo del progetto 'Blue kep', finanziato con oltre 900mila euro nell'ambito del programma transfrontaliero Interreg V-A Italia-Croazia.

Fra marzo e luglio di quest'anno, durante 45 giorni totali di scambio e formazione professionale in alternanza scuola-lavoro, l'iniziativa ha coinvolto 38 studenti di 12 istituti nautici e tecnici di Italia e Croazia. Coordinato dall'Agenzia Informest, il progetto è portato avanti da altri 5 partner, fra cui l'Euroregione Adriatico-ionica e la Regione Marche, oltre alla Regione Friuli Venezia Giulia come partner associato. Tre le scuole marchigiane coinvolte: l'Itt 'Montani' di Fermo, l'Iis 'Volterra-Elia' di Ancona, e l'Iis 'Fazzini-Mercantini' di Grottammare (Ascoli Piceno). Quattro quelle del Fvg: Isis 'Brignoli-Einaudi-Marconi' di Gradisca D'Isonzo (Gorizia), Iti 'Malignani' di Udine, Isis Nautico 'Tomaso di Savoia duca di Genova - Galvani' di Trieste, e l'En.A.I.P. di Pasian di Prato (Udine).

I risultati del progetto saranno presentati durante la conferenza finale che si terrà ad Ancona il 26 settembre.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."