Interreg Italia-Svizzera, 18 milioni per i progetti

Scade il 31 ottobre il secondo bando del programma

Redazione ANSA BOLZANO

BOLZANO - Scade il prossimo 31 ottobre il secondo bando del programma Interreg Italia-Svizzera (2014/2020). A disposizione ci sono 18 milioni di euro per la parte italiana, suddivisi in tre settori operativi. Il primo riguarda la mobilità sostenibile e integrata e mette a disposizione 8 milioni di euro per promuovere soluzioni transfrontaliere sistemi che riducano le emissioni e aumentino i collegamenti fra territori. Il secondo ambito operativo riguarda l'inclusione sociale, che dedica 6 milioni di euro all'integrazione come fattore di sviluppo anche economico. Il terzo ambito offre 4 milioni di euro per la governance transfrontaliera, promuovendo il coordinamento fra amministrazioni. Il contributo del Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr) per progetto è di un milione di euro per il primo settore, di 700.000 euro per gli altri due. Tale somma potrà coprire il 100% del costo ammesso per i beneficiari pubblici italiani. Per presentare un progetto di cooperazione è necessario costituire un partenariato che comprenda almeno un partner italiano ed un partner svizzero. Dettagli sul bando nel portale web Interreg Italia-Svizzera.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."