Cremona, finanziamenti Ue per progetti terminal treni e sul Po

Stanziati 1,6 mln per collegare con corridoio trasporti europeo

Redazione ANSA

BRUXELLES - Luce verde della Commissione europea al finanziamento del progetto per la realizzazione di due nuovi terminal, uno ferroviario 'intermodale' e uno sulle rive del Po, nel territorio di Cremona. L'iniziativa infrastrutturale vale 3,3 milioni di euro, di cui 1,6 provenienti dalle casse Ue, e fa parte del pacchetto di 69 approvati dall'esecutivo comunitario nell'ambito di un finanziamento da 421 milioni di euro dedicato allo strumento 'Connecting Europe facility' (Cef).

La costruzione dei due terminal avrebbe lo scopo di agganciare il nodo di Cremona al grande corridoio dei trasporti europeo Mediterraneo (che dovrebbe comprendere anche la Tav Torino-Lione), in particolare attraverso l'utilizzo delle acque navigabili del Po. "La maturità di questa iniziativa è buona", scrivono gli esperti della Commissione nel commento all'approvazione del progetto, "tuttavia non è ancora stato firmato nessun contratto e non è chiaro se lo studio fornirà le specifiche tecniche finali che permetteranno di concedere il permesso di costruire". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."