Zanni, su von der Leyen coerenti, nessuna lezione da M5S

'A differenza di altri non scambiamo nostre idee per poltrone'

Redazione ANSA

STRASBURGO - "La Lega non fa patti da prima repubblica. A differenza di altri non scambiamo la coerenza delle nostre idee e il nostro voto per una poltrona, che sia quella di un vicepresidente o di un commissario. Nessuna lezione dal Movimento 5 stelle". Così il presidente di Identità e democrazia, l'eurodeputato leghista Marco Zanni, in replica alle dichiarazioni diffuse da esponenti del M5S sul voto a Ursula von der Leyen.

"I 5 stelle dicano se intendano rispettare il mandato popolare oppure seguire la pratica già messa in atto per l'elezione di Fabio Massimo Castaldo e della presidente della Commissione Ursula von der Leyen". Così il presidente di Identità e democrazia, l'eurodeputato leghista Marco Zanni. "Ciò che è accaduto lo abbiamo visto tutti, compresi gli italiani che hanno dato in buona fede la loro fiducia ai 5 stelle: un accordo di ferro che vede il Movimento votare insieme con i partiti di Renzi, Merkel e Macron". 

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il progetto è stato cofinanziato dall'Unione europea nel quadro del programma di sovvenzioni del Parlamento europeo nell'ambito della comunicazione. Il Parlamento europeo non ha partecipato alla sua preparazione e non è in alcun modo responsabile delle informazioni o dei punti di vista espressi nel quadro del progetto, né si considera da essi vincolato. Gli autori, le persone intervistate, gli editori o i distributori del programma ne sono gli unici responsabili, conformemente al diritto applicabile. Inoltre il Parlamento europeo non può essere ritenuto responsabile di eventuali danni diretti o indiretti derivanti dalla realizzazione del progetto."