Europee: Frassoni (Verdi), respingere i nazionalismi

Puntiamo a maggioranza progressista. No ad alleanza Ppe-Salvini

Redazione ANSA

BRUXELLES - "Noi pensiamo che la priorità massima sia di respingere l'offensiva nazionalista estremista e dobbiamo consolidare un'alleanza tra tutte quelle forze europeiste, che non lo sono in modo generico, e che riconoscono che ci sono molte cose da cambiare nel modo di funzionare dell'Ue nelle sue politiche, economiche e sociali". Così la co-presidente dei Verdi europei Monica Frassoni in vista del voto delle europee a maggio, intervenuta oggi nella diretta Facebook di ANSA Europa. "Noi dobbiamo puntare a quella maggioranza, progressista ed ecologista e dobbiamo respingere un'alleanza fra i Popolari con gli estremisti di destra e Salvini", aggiunge Frassoni. "Noi pensiamo che in Italia si possa costituire e avere successo una proposta di onda verde civica, che stiamo mettendo in piedi insieme ad altri ambientalisti, associazioni e movimenti e speriamo che questa proposta possa incontrare anche tutti coloro che sono delusi dall'azione ambientale del governo, che sostanzialmente non c'è", precisa Frassoni. "Ma anche chi vuole prendere di petto, come fanno i movimenti studenteschi in queste settimane, il tema del cambiamento climatico e del senso della costruzione europea", con "una lista ecologista, federalista europea e civica".

RIVEDI LA DIRETTA 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il progetto è stato cofinanziato dall'Unione europea nel quadro del programma di sovvenzioni del Parlamento europeo nell'ambito della comunicazione. Il Parlamento europeo non ha partecipato alla sua preparazione e non è in alcun modo responsabile delle informazioni o dei punti di vista espressi nel quadro del progetto, né si considera da essi vincolato. Gli autori, le persone intervistate, gli editori o i distributori del programma ne sono gli unici responsabili, conformemente al diritto applicabile. Inoltre il Parlamento europeo non può essere ritenuto responsabile di eventuali danni diretti o indiretti derivanti dalla realizzazione del progetto."