Cina: promozione made Italy con marchi Dop, Igp e Bio

Prodotti certificati a Pechino in ristoranti e supermercati

Redazione ANSA

PECHINO - L'Italia ha avviato in Cina un piano di promozione di prodotti alimentari con i marchi Dop, Igp e Bio in ristoranti e supermercati, sotto la regia di Ice e ministero dell'Agricoltura e, in collaborazione con l'ambasciata d'Italia. In 13 ristoranti di cucina italiana di Pechino, che vantano il certificato dell'Italian Federation of Chefs (Ifc), sono stati resi disponibili fino al 4 febbraio menù dedicati fatte con materie prime certificate ed esempio del made in Italy, dal prosciutto al formaggio e alle olive, fino alla pasta al vino e all'aceto. Gli stessi prodotti sono stati resi disponibili fino al 18 febbraio nella catena di 10 supermercati Jenny Lou (più un altro a Guangzhou), specializzati nei prodotti alimentari importati.

 

L'Italia è il Paese in Europa col maggior numero di indicazioni geografiche: più di 800 prodotti certificati, di cui oltre 500 relativi al vino, sintomo di varietà e biodiversità. Nel 2017, quanto al vino, l'export italiano verso la Cina è aumentato del 20% in valore. Secondo Amedeo Scarpa, direttore Ice di Pechino, la domanda di prodotti Dop, Igp e Bio ha una forte potenzialità "con la crescente attenzione dei consumatori cinesi verso sicurezza e certificazione alimentare".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."