Ciheam Bari, innovazione in agricoltura riparta da territori

Gli 'incubatori' dei paesi Europei cercano nuovi modelli

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - Rifondare gli incubatori di start-up innovative nell'agroalimentare a partire dai bisogni dei territori. E' una delle esigenze emerse dal seminario internazionale "Reengineering the business incubation model", tenuto al Ciheam di Bari e al quale hanno partecipato incubatori da Italia, Grecia, Portogallo e Svizzera. Il seminario apre le porte a una tre giorni di formazione sulla gestione di un incubatore di successo e per valutare la sua sostenibilità economica e il suo impatto sul territorio. Gli incubatori sono organizzazioni che accelerano e consolidano il processo di creazione di nuove imprese e hanno bisogno di un legame più stretto con i territori locali, è emerso dal meeting, organizzato nell'ambito del Programma interregionale Italia-Grecia che vede la partecipazione della Regione Puglia.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."