Agricoltura in zone semiaride, 3 giorni di studi in Marocco

Attesi ricercatori e professionisti da tutto il Mediterraneo

Redazione ANSA

NAPOLI - Progettare un'agricoltura resiliente, che sappia affrontare i cambiamenti climatici. Questo l'obiettivo del corso di formazione che si terrà dal 12 al 15 novembre all'Istituto Agronomico e Veterinario di Rabat, in Marocco. La tre giorni è organizzata nell'ambito del progetto per le zone semi aride ARIMNet2, il coordinamento della ricerca in agricoltura nel Mediterraneo finanziato dall'Unione Europea, e vedrà un gruppo di ricercatori universitari da diversi Paesi del Mediterraneo illustrare le attuali metodologie di design dei sistemi agricoli nei territori secchi.

Il seminario si concentrerà sul ruolo della differenziazione delle tecniche di coltura per rendere resiliente il sistema agricolo e si rivolgerà a studenti e giovani ricercatori da diversi Paesi del Mediterraneo, sia della sponda nord che del Nord Africa che analizzeranno lo scenario agricolo di fronte all'incertezza dei cambiamenti climatici con i problemi connessi alla siccità, alle condizioni della terra e alla forza lavoro. Al corso parteciperanno anche professionisti del mondo agricolo che porteranno esperienze dirette.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."