Manifesto giovani agricoltori Ue per aree rurali vitali

"Essenziali formazione, banda larga e servizi sociali"

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - Investimenti in formazione permanente e per facilitare l'imprenditoria giovanile nelle aree rurali, dove vanno mantenuti servizi sociali essenziali come scuole e assistenza sanitaria e assicurate connettività a banda larga, allaccio alla rete elettrica e all'acqua anche nelle regioni più remote dell'Ue. Sono gli impegni che tre organizzazioni di giovani imprenditori agricoli europei, Ceja, Rural Youth Europe e Mijarc Europe, chiedono di assumere ai candidati alle elezioni dell'Europarlamento, per far sì che nel futuro tutti i fondi europei adottino una prospettiva rurale e per i giovani. Il manifesto delle associazioni "è un invito all'azione per tenere presenti i bisogni dei giovani rurali europei nelle future discussioni politiche. Saranno loro a lavorare, a investire e a preservare l'ambiente e le tradizioni delle zone rurali negli anni a venire e non possono essere dimenticati", ha affermato il presidente del Ceja Jannes Maes.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."