Siccità, giovani agricoltori chiedono a Ue aiuti finanziari

Ceja: nostre aziende più fragili perché agli inizi

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - Commissione e Stati Ue dovrebbero prevedere aiuti finanziari per i giovani agricoltori alle prese con la siccità. Lo chiede il Ceja, la confederazione dei giovani agricoltori Ue, ricordando la particolare vulnerabilità delle 'start-up' agricole rispetto al verificarsi sempre più frequente di condizioni meteo estreme. Si tratta 'di aziende agli inizi e con poche opzioni a disposizione cui affidarsi per non restare indietro' si legge in una nota dell'organizzazione.

Il Ceja chiede quindi che nell'ambito della Pac i paesi Ue impegnino più risorse sugli strumenti per proteggere gli agricoltori dal rischio climatico e per aiutare i più giovani a gestire le conseguenze di condizioni meteorologiche avverse causate dai cambiamenti climatici.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."