Agricoltura, a Bruxelles terzo forum europeo del riso

Falchi (Confagri), comparto essenziale per l'Italia

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - Gli equilibri del mercato europeo del riso e le importazioni dai Paesi extra-Ue, le linee di riforma della politica agricola comune post 2020, l'etichettatura del prodotto e gli standard fitosanitari. Sono alcuni dei temi che saranno toccati domani al terzo forum europeo del riso organizzato dall'Ente Nazionale Risi a Bruxelles. "Siamo pronti ad affrontare le vicende del mercato interno, che riguardano un comparto essenziale della nostra agricoltura e incidono notevolmente sui redditi dei produttori", ha detto la vicepresidente di Confagricoltura Elisabetta Falchi che parteciperà ai lavori insieme a una delegazione di imprenditori a confronto con i rappresentanti dell'industria risiera e le istituzioni nazionali ed europee. L'Italia produce più di 800mila tonnellate di riso (equivalente lavorato), oltre la metà della produzione totale dell'Ue.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."