Pesticidi: Greenpeace, Ue vuole standard meno sicuri per api

'Italia e altri spingono per criteri più laschi'

Redazione ANSA

BRUXELLES - L'Ue sta per "abolire gli standard di sicurezza per le api" che l'anno scorso hanno portato al divieto di pesticidi nocivi per gli insetti impollinatori. E' l'accusa di Greenpeace Europa alla vigilia del comitato Ue che discuterà delle linee guida utilizzate dall'Efsa per valutare l'impatto dei pesticidi sulle api. Per Greenpeace, che pubblica anche la bozza del documento in discussione, il comitato di esperti dei Paesi e della Commissione che si riunisce domani e venerdì si prepara ad approvare criteri meno stringenti per le autorizzazioni future dei pesticidi. A favore della proposta, scrive Greenpeace, ci sono "Italia, Spagna, Paesi Bassi, Portogallo, Grecia, Irlanda, Slovenia e Regno Unito", mentre "solo la Francia e l'Austria si oppongono al piano della Commissione".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."