Fondi Ue: Toscana, 9 milioni per uso efficiente acqua agricoltura

Feasr cofinanzia 2 bandi, per imprese e per enti irrigui

Redazione ANSA

FIRENZE, 8 NOV - Aiuti per 9 milioni di euro per rendere più efficiente l'uso dell'acqua in agricoltura e mitigare così anche gli effetti derivanti dai cambiamenti climatici. E' quanto stanziato con due bandi della Regione Toscana, cofinanziati dal Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (Feasr) attraverso il Programma di sviluppo rurale 2014-2020: uno prevede contributi in conto capitale alle aziende agricole, l'altro è rivolto agli Enti irrigui. Per entrambi i bandi la domanda deve essere presentata entro il 30 novembre 2018.

Il primo bando, con una dotazione finanziaria di 5 milioni di euro, offre agli imprenditori agricoli professionali (Iap) della Toscana contributi (40% sulle spese ammissibili), con maggiorazioni del 10% per zone montane e giovani agricoltori con specifici requisiti, per realizzare nella propria azienda investimenti di risparmio idrico agricolo, agendo sul sistema di accumulo, di distribuzione e di irrigazione.

Il secondo bando, con una dotazione finanziaria di 4 milioni di euro, offre ai Consorzi di bonifica e all'Ente Acque Umbre Toscane (Eaut) l'opportunità di contributi (100% sulle spese ammissibili), per realizzare o ammodernare infrastrutture irrigue consortili pubbliche: bacini e accumuli al di sotto dei 250.000 metri cubi e relativi sistemi di adduzione, distribuzione, monitoraggio e controllo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."