Regioni Dop e Igp, monitorare accordi commerciali Ue

I produttori europei dell'Arepo si sono riuniti a Reggio Emilia

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - "Monitorare gli accordi commerciali bilaterali e multilaterali dell'Ue per difendere attivamente le Ig, senza dimenticare il contesto preoccupante della Brexit". Sono queste alcune delle principali sfide del futuro per i produttori di alimenti Dop e Igp secondo il Presidente del Consorzio del formaggio Parmigiano-Reggiano Nicola Bertinelli, intervenuto durante la prima riunione di lavoro del Collegio dei produttori dell'Arepo, l'associazione delle regioni europee degli alimenti Dop e Igp (prodotti a indicazione geografica, o Ig). L'incontro si è tenuto presso la sede del Consorzio a Reggio Emilia, con 25 partecipanti provenienti da tutta Europa. Bertinelli, vicepresidente di Arepo, ha indicato la riforma della Pac come una delle priorità future. Quella dopo il 2020 dovrà essere una "Pac che sostenga le Ig nel ruolo che svolge per lo sviluppo dei territori rurali, soprattutto in zone difficili come le zone aride o montane", ha sottolineato la Presidente dell'Arepo, la Vice-Governatrice di Creta Theano Vrentzou-Skordalaki.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."