Montagna: Piemonte, da Regione 12 mln per borgate

Fondi dal Programma di sviluppo rurale per contrastare spopolamento

Redazione ANSA

TORINO - La Regione Piemonte stanzia 12 milioni per la qualificazione delle borgate montane. Il bando, al via in settembre, finanzierà il miglioramento degli spazi aperti a uso pubblico e la riqualificazione di strutture culturali e ricreative. "Il provvedimento - afferma l'assessore con delega alla Montagna, Alberto Valmaggia - prosegue il percorso di riqualificazione dei borghi alpini avviato con il Psr 2007-2013, che aveva permesso di sistemare le proprietà pubbliche e private di 34 località. Questa volta si è deciso invece di concentrare le risorse sulle sole parti pubbliche".

"L'obiettivo - aggiunge - è la rivitalizzazione di un buon numero di borgate montane, spendendo in modo efficace i fondi europei nell'ottica di realizzare opere significative ma condivise da territori vasti come sono quelli delle Unioni. Si potranno così offrire servizi importanti per chi vive in montagna, con l'obiettivo di limitare nella misura maggiore possibile il loro spopolamento".

Fra i possibili interventi, l'adeguamento di reti fognarie, idriche e di distribuzione del riscaldamento, di opere di interramento e potenziamento delle linee aeree elettriche e telefoniche, l'arredo, l'illuminazione pubblica e la pavimentazione della viabilità interna delle borgate. E ancora, la costruzione di biblioteche e laboratori linguistici o artistici, oppure utili per le attività informatiche e ludico-sportive.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."