Pesticidi: parte iter nuova autorizzazione Ue per il glifosato

Le aziende produttrici hanno presentato domanda di rinnovo

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - Le aziende che producono o commercializzano sostanze a base di glifosato hanno presentato la domanda di rinnovo del principio attivo agli Stati membri valutatori (Francia, Olanda, Svezia e Ungheria), all'Efsa, alla Commissione europea e a tutti gli altri Stati membri. Così inizia il nuovo iter di autorizzazione dell'erbicida che dal 2015 è oggetto di dispute scientifiche, politiche e legali per i suoi effetti sulla salute.

Le aziende dovranno presentare il nuovo dossier completo entro giugno 2020. Le agenzie nazionali di Francia, Olanda, Svezia e Ungheria esamineranno la domanda in prima istanza e presenteranno un parere all'Efsa nel 2021. L'Ue è chiamata a prendere una decisione sul rinnovo della licenza nel 2022. Il documento dell'applicazione insieme ad altri su studi nuovi o in corso può essere scaricato dal sito internet del Glyphosate Renewal Group, sigla che accomuna le aziende che hanno presentato domanda. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."