Clima: Corte Conti Ue, migliorare monitoraggio emissioni

I revisori, tenere in maggior conto ruolo agricoltura e foreste

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - Migliorare entro il 2022 i controlli sulle emissioni nel settore forestale e dell'uso dei terreni; proporre entro il 2023 parametri per il taglio delle emissioni del settore marittimo e assicurare che i Paesi membri integrino pienamente azioni su agricoltura e foreste nei loro piani energia e clima. Sono le raccomandazioni della Corte dei Conti europea in una relazione sugli inventari delle emissioni di gas serra.

Gli inventari sono le raccolte di informazioni e dati che servono a Stati membri e Commissione europea per verificare l'aderenza agli obiettivi di riduzione della CO2 e degli altri gas serra, e la loro evoluzione nel tempo.

Secondo la valutazione dei revisori Ue, i report funzionano bene, ma vanno aggiornati e integrati con maggiori informazioni sui nuovi settori sottoposti a sforzi di riduzione delle emissioni.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."