Spreco alimenti, via a criteri comuni dal 2020 per Paesi Ue

Monitoraggio uguale per tutti per dimezzare perdite in 2030

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - Criteri di misurazione e un quadro di monitoraggio comuni per lo spreco alimentare. E' entrata in vigore la metodologia Ue sulla base della quale gli Stati membri dovranno monitorare lo spreco alimentare dal 2020, per fornire alla Commissione europea i primi nuovi dati sugli sprechi alimentari entro la metà del 2022. La "metodologia condivisa a livello dell'Ue - ricorda una nota della Commissione - contribuirà ad armonizzare la generazione di dati sui livelli di spreco alimentare da parte delle imprese e contribuirà all'obiettivo dello sviluppo sostenibile" che prevede di dimezzare lo spreco alimentare pro-capite entro il 2030. 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."