Emergenza siccità: dall'Ue ok ad anticipo aiuti per gli agricoltori

Soddisfatta la richiesta di 14 Paesi

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - I paesi Ue potranno anticipare a metà ottobre agli agricoltori colpiti dalla siccità fino al 70% degli aiuti diretti e fino all'85% dei contributi previsti dai piani di sviluppo rurale. Lo ha annunciato la Commissione europea, specificando che l'adozione formale del provvedimento è prevista per settembre. E' la seconda misura straordinaria presa dall'Esecutivo Ue a sostegno degli agricoltori, soprattutto del Nord Europa, che fanno fronte alla mancanza di precipitazioni e temperature record.

La Commissione aveva già concesso ai produttori di otto paesi la possibilità di derogare agli obblighi relativi ad alcune pratiche agricole ecocompatibili, come rendere produttivi i terreni a riposo. A quanto apprende Ansa, al 27 luglio avevano avuto l'ok di Bruxelles ad anticipare i pagamenti i 14 paesi che ne hanno fatto richiesta, tra i quali non figura l'Italia.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."