Al via finanziamenti Ue per boschi valdostani

Due bandi a sostegno privati, micro e piccole imprese

Redazione ANSA AOSTA

AOSTA - "Con questi due bandi abbiamo dato gambe alle esigenze di tutela e di valorizzazione del patrimonio boschivo valdostano". A sottolinearlo l'assessore regionale all'Agricoltura Laurent Viérin nella conferenza stampa di presentazione di due bandi del Programma di sviluppo rurale 2014-20 a sostegno dei privati, proprietari di boschi, e delle micro e piccole imprese che operano nel settore forestale. Il primo, per incoraggiare gli interventi selvicolturali, può contare su 2.900.000 euro, il secondo, finanziato per un milione di euro, è mirato al miglioramento del parco mezzi, delle attrezzature e alla realizzazione di piattaforme logistiche , ricoveri e piazzali di stoccaggio.

In Valle d'Aosta i boschi sono stimati in 100 mila ettari di cui il 60% di proprietà dei privati. ''Dobbiamo riuscire ad accrescere la consapevolezza del valore dei nostri boschi - ha aggiunto Viérin - non solo tra gli addetti ai lavori e tra i numerosi proprietari ma anche presso la comunità anche in un'ottica di prevenzione dei disastri ambientali''. Il bando per gli interventi selvicolturali - in scadenza il 20 ottobre - copre il 100% delle spese ammesse mentre quello per incrementare il potenziale forestale copre il 40% delle spese ammesse.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."