Due nuove scuole e palestra nel Modenese

Edifici scolastici a Piumazzo-Mortizzuolo, sportivo a Quarantoli

(ANSA) - BOLOGNA, 1 OTT - Taglio del nastro, nel Modenese, per due edifici scolastici e una palestra danneggiati dal sisma del 20 e 29 maggio 2012. Questa mattina sono stati infatti inaugurate la scuola primaria 'A. Tassoni' a Piumazzo di Castelfranco Emilia, la scuola materna 'Filomena Budri' a Mortizzuolo e la palestra di Quarantoli, frazioni di Mirandola.
    L'edificio di Piumazzo, gravemente danneggiato e poi demolito, è stato inaugurato dal presidente della Regione e commissario delegato alla Ricostruzione, Stefano Bonaccini.
    L'importo complessivo dell'intervento è stato di 3.373.500 di euro, di cui 2.073.500 del commissario e 1,3 milioni di cofinanziamento del Comune di Castelfranco Emilia.
    "Aprire una nuova scuola, completamente ricostruita dalle fondamenta, rappresenta un grande momento - afferma in una nota il presidente Bonaccini -, perché si riconsegna un simbolo di coesione e identità della comunità e si viene realmente incontro a studenti e famiglie. Come struttura commissariale - prosegue - abbiamo stanziato in tutto circa 345 milioni di euro per la sola edilizia scolastica, di cui circa 140 milioni per edifici nuovi e 205 per la ristrutturazione e il miglioramento di quelli esistenti, oltre ai moduli utilizzati subito dopo le scosse, quando non venne perso un solo giorno di lezione. Questo - conclude il presidente della Regione - perché la scuola deve sempre essere il punto da cui ripartire, e così è stato dopo il sisma in Emilia". All'inaugurazione della scuola di Mortizzuolo, nell'area di Mirandola, ha preso parte,invece, l'assessore regionale alla Ricostruzione, Palma Costi. "Grazie al lavoro di squadra di istituzioni pubbliche e religiose - spiega nella nota - e alla generosità dei tanti che hanno creduto nel progetto, restituiamo alla comunità un luogo che guarda al futuro, ai cittadini più piccoli".
    La scuola, della diocesi di Carpi, ospita oltre 37 bambini in due sezioni ed è stata finanziata per 300.000 euro dalla Regione Emilia-Romagna e con oltre 500.000 euro grazie a un cofinanziamento di soggetti privati, tra cui il Gruppo Credit Suisse, la Croce rossa italiana e Confagricoltura. I lavori sono iniziati il 23 novembre 2015.
    A Quarantoli, sempre nell'area di Mirandola, taglio del nastro per la nuova palestra finanziata per poco più di 140.000 dalla Regione, per 830.000 euro dal Comune di Mirandola e per circa 440.000 euro da una donazione del Movimento 5 Stelle.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Bologna