E-R prima per aziende bio trasformazione

'Per settore fondamentali, se ci sono si crea una filiera'

(ANSA) - BOLOGNA, 8 SET - Delle 3.876 imprese biologiche dell'Emilia-Romagna, ben 867 sono di trasformazione. Un dato che fa schizzare la regione al quinto posto per numero di aziende bio, al primo nella classifica che guarda solo alle imprese di trasformazione. A spiegarlo, alla presentazione del Salone del settore, il Sana, è stato l'assessore regionale all'Agricoltura, Simona Caselli. Caselli ha spiegato che si tratta di un settore, quello della trasformazione, cui la Regione guarda con interesse e su cui si vuol investire dato che "se ci sono imprese di trasformazione si favorisce la creazione di una filiera".
    Parlando degli investimenti che l'Emilia-Romagna ha fatto nel settore, Caselli ha sottolineato che "ci piacerebbe arrivare a raddoppiare la superficie dedicata al biologico, e che si avvicinasse al 20%". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Bologna