Bologna, sgombero ex caserma occupata da centro sociale

Attivisti Xm24 in edificio da metà novembre dopo blitz in sede storica ad agosto

È cominciato verso le 6 a Bologna lo sgombero della ex caserma Sani di via Ferrarese, occupata dallo scorso 15 novembre dal centro sociale Xm24. La Polizia è già entrata nella struttura, mentre un presidio si è formato all'ingresso secondario dell'ex caserma, in via Parri.

Intorno alle 8.15 gli ultimi attivisti che erano all'interno sono usciti spontaneamente dall'ex caserma. "Alla Sani ci torniamo", hanno gridato partendo in corteo da via Ferrarese.

Gli attivisti avevano preso possesso dell'area in disuso dopo essere stati sgomberati, il 6 agosto, dalla sede 'storica' in via Fioravanti, dello spazio autogestito, nato nel 2002, e dopo che la lunga trattativa con il Comune per trovare una nuova collocazione, prima e dopo lo sgombero, non aveva portato ad alcun accordo. L'11 dicembre il Gip Domenico Panza, accogliendo la richiesta presentata dal procuratore capo Giuseppe Amato, aveva disposto un provvedimento di sequestro preventivo per l'ex caserma Sani, di proprietà di Cassa Depositi e Prestiti. A uno degli edifici gli attivisti hanno affisso uno striscione che recita: 'Comune e Cdp sgomberare per speculare'.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Aeroporto di Bologna