Musica: 'Capricci' Paganini per inaugurazione di Parma 2020

11/1 Prima assoluta partitura violino-orchestra de La Toscanini

Una prima assoluta con la partitura dei 24 'Capricci' di Paganini per violino e orchestra sinfonica realizzata da Roberto Molinelli. Così la Filarmonica 'Arturo Toscanini' inaugurerà sabato 11, all''Auditorium Paganini', le celebrazioni per 'Parma Capitale della Cultura Italiana 2020'. A dirigere l'orchestra lo stesso Roberto Molinelli mentre il violinista russo Yuri Revich con il suo Stradivari del 1709 - prestito della Goh Family Foundation - sarà il solista impegnato a suonare i 24 funambolici pezzi nella nuova versione.
    A spingere 'La Toscanini' a proporre i 'Capricci' per l'inaugurazione di Parma 2020, i duecento anni dalla loro pubblicazione che ricorrono nel 2020 e il forte legame tra Paganini e la città emiliana dove il compositore è sepolto nel cimitero della Villetta e dove era stato convocato, nel 1843, alla corte della duchessa Maria Luigia per la riorganizzazione della Ducale Orchestra di Corte.
    "Quando nel 1820 Paganini li pubblicò - spiega Molinelli riferendosi ai 'Capricci' e al lavoro dell'orchestra - li aveva raccolti in tre volumi: i primi sei, poi gli altri sei, e successivamente i dodici rimanenti, e così ho impostato il mio lavoro. Alla base - aggiunge - vi è la sfida lanciata dai 'Capricci' all'esecutore che ho raccolto nell'orchestrarli, lasciando intonsa la scrittura paganiniana. Ma a mia volta ho osato, facendo assumere all'orchestra un ruolo spesso da co-protagonista assieme al solista. Quindi - chiosa il direttore d'orchestra e violinista anconetano - ho osato ancora collegando i 'Capricci' attraverso dei ponti solamente orchestrali che fungono da raccordo, dando a tutta la composizione la forma di una lunga suite da concerto per violino e orchestra". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Aeroporto di Bologna