Anno record per trapianti rene a Bologna, 120 nel 2019

Al Policlinico Sant'Orsola, oltre 20% sono da donatori viventi

Anno record per i trapianti di rene al Policlinico Sant'Orsola di Bologna: giovedì scorso è stato effettuato il trapianto numero 117 su un paziente cinquantenne residente fuori regione. Operazione con cui l'ospedale supera il suo miglior risultato di sempre che era di 109 trapianti eseguiti nel 2015. Secondo proiezioni, il 2019 si chiuderà con oltre 120 trapianti, il 23% in più rispetto allo scorso anno e con un balzo del 47% negli ultimi quattro anni.

Con questi numeri, annunciati oggi in conferenza stampa, Bologna si attesta come uno dei tre centri più performanti della penisola insieme a Torino e Padova. Buoni anche i risultati relativi ai trapianti da donatori viventi, che sono stati il 20% del totale. "Percentuale - sottolinea Gaetano La Manna, direttore dell'Unità operativa nefrologia, dialisi e trapianto - di gran lunga superiore alla media nazionale che è del 15%". I trapianti da vivente sono aumentati del 42% negli ultimi quattro anni.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Aeroporto di Bologna